Info & Prenotazioni +39.392.5853613 pazienti@dottorpaolucci.it

PRK transepiteliale

La PRK transepiteliale si differenzia dalla PRK perché l’epitelio viene asportato dal laser.

Modalità intervento

In una prima fase il laser asporta l’epitelio poi effettua il trattamento vero e proprio.

L’intervento Avviene In Anestesia Topica (alcune Gocce Di Collirio), dura Pochi minuti ed è indolore. Successivamente la Superficie Corneale Si Cicatrizza In 4-5 Giorni durante i quali la cornea viene protetta con una lente a contatto terapeutica. Nei primi 2 giorni si può avvertire bruciore o dolore che sono limitati dai farmaci prescritti Dal Chirurgo.

Decorso Post-operatorio

Nei primi 2 giorni si può avvertire bruciore o dolore che vengono limitati dai farmaci prescritti Dal Chirurgo. Il fastidio scompare nei giorni successivi.

Tempi di recupero

Il recupero visivo è progressivo e graduale: il 70-80% della capacità visiva si recupera nei primi 10-15 giorni postoperatori, la parte rimanente entro i primi 2 mesi post-intervento, ed avviene più o meno rapidamente a seconda dell’entità del difetto refrattivo pre-esistente.

Vantaggi e Svantaggi

La PRK è una tecnica di superficie, ed offre per questo numerosi vantaggi: è meno aggressiva e meno invasiva e non indebolisce la cornea. Viene utilizzata con successo da vent’anni e per questo ha un profilo di sicurezza elevatissimo, in quanto si conoscono già tutti i dati di affidabilità nel lungo periodo.

Ha il vantaggio che essendo una tecnica di superficie non effettua nessuna incisione sulla cornea. Dato che si utilizza un solo laser è più economica rispetto alle altre. il principale svantaggio e che risulta essere più fastidiosa delle altre.

Indicazioni

È Una Tecnica Particolarmente Indicata Per Coloro Che Praticano Abitualmente Sport, soprattutto quelli di contatto O Hanno Uno Stile Di Vita Molto Attivo, In Quanto Non comporta il rischio di complicanze in caso di traumi successivi all’intervento.

Call Now Button
Apri chat
Serve aiuto?
Possiamo aiutarti? Scrivici adesso!